DAVIDE ARTUSI AL WNBF 2016

WNBF sta per World Natural Bodybuilding Federation. Questa federazione è il baluardo del natural bodybuilding nel mondo dal 1990. Vanta per il 2015 un totale di 3500 atleti, 240,000$ di montepremi, 32 competizioni negli Stati Uniti e 21 competizioni internazionali. Non male direi. Detto questo… vi racconto la mia esperienza Californiana.

MERCOLEDI’

Ore 3:30a.m. (ora italiana)

La corsa al mondiale comincia di notte quando partiamo, io e la mia fedele compagna di viaggio e di vita Marianna (che potrete trovare sorridente in reception al Be Aktive), per andare in quel di Venezia a prendere un aereo per Londra. Arrivati a Heathrow scalo veloce e poi subito su un secondo aereo diretto a Los Angeles!

 Ore 18:00p.m. (ora americana)

Dopo 24h di viaggio non stop arrivati lì mettiamo giù le valigie in albergo e ci fiondiamo al supermercato più vicino per fare la spesa. Qui penso alle persone che non sono disposte a prepararsi il cibo da portarsi a lavoro (anche se il tipo di lavoro permetterebbe tranquillamente di fare una pausa per mangiare dalla vaschetta), tali persone mi dicono “eh ma come faccio?”. Ma non mi stancherò mai di dare il buon esempio! Comunque… comprato il cibo giusto si torna in camera e si collassa amabilmente fino al giorno successivo sul letto extralarge del Marriot! Notte notte

GIOVEDI’

 Ore 8.00a.m.

Sveglia presto per andare a fare l’iscrizione, ritirare il numero di gara e fare la pesata! La bilancia segna 150 libbre… torno in camera, con un calcolatore online faccio il cambio in kg e vedo sul telefono 68…… OMG! Persi oltre 2kg durante il viaggio anche se mi ero portato tutti i pasti necessari per non rimanere mai a digiuno durante i voli (maledetto stress, sono anch’io umano)! Mai raggiunto un peso così basso ma lo specchio mi dice che comunque la fisicità c’è!!!

 Ore 16:30p.m.

Si ritorna sul posto dell’iscrizione per l’appuntamento obbligatorio del test antidoping! Personalmente sono sempre contento di fare questi test e lo faccio fiero e orgoglioso visto che in un certo senso è l’unico modo per dimostrare che sono davvero natural! Se fosse per me mi farei un test antidoping ogni giorno dell’anno per il resto della mia carriera (e farei fare la stessa cosa anche a TUTTI gli altri sportivi professionisti)!!! Tornando a noi, firmo le carte e mi portano in uno stanzino appartato dove un signore nero bello grosso mi prepara per i test! Dopo circa mezzora sono libero, test passati brillantemente a pieni voti (avevate dubbi?! Io no!)

 Ore 18:30 p.m.

Meeting atleti italiani. Alcuni esponenti della federazione italiana, tra cui il presidente e l’organizzatore della trasferta sono presenti e tengono un breve discorso per noi atleti. Il team italiano, il più numeroso dopo la squadra statunitente!

 VENERDI’

 Ore 18:30 p.m.

Meeting atleti WNBF. Gli organizzatori della competizione spiegano con perfetto accento americano quali saranno le dinamiche della gara, orari, luoghi, regolamento, ecc. Scopriamo anche in quale categoria sarebbero stati quali atleti e io sono finito nei pesi leggeri ovvero sotto le 160 libbre (72,5kg circa). Primo obiettivo centrato visto che l’anno prima ero ruzzolato nei pesi medi per 0,5 libbre (se non ricordo male)!!!

 SABATO (Giorno gara)

 Ore 8:30 a.m.

Arrivo all’auditorium che avrebbe ospitato la gara. L’atmosfera è magica, tutti gli atleti sono concentrati, la tensione è alle stelle…. e io come al solito faccio il cretino per sdrammatizzare! C’è già qualcuno del team italiano che ridendo mi chiede cosa avrei fatto per la mia routine. L’anno scorso sui tacchi alti…. quest’anno chissà 🙂

 Ore 9:00a.m.

Comincia la gara. Io non sono tra le primissime categorie quindi ho il tempo per prepararmi! Mi spoglio con calma e si comincia. Primo step “colore”. La mia donna mi spalma il mallo con le sue manine gelide. Nel mentre io mangio qualche gallettina di riso e una banana per avere la giusta energia per posare sul palco. Subito dopo si comincia col “pump”. E in men che non si dica sono sopra il palco per quello che viene chiamato “pre gara” ovvero una sorta di pre selezione in cui la giuria confronta gli atleti dando un punteggio preliminare che costituisce una prima classifica provvisoria. Generalmente gli atleti vengono posizionati in una linea unica e i favoriti stanno al centro mentre le posizioni più basse vengono lasciate ai margini del palco. Mi mettono da subito tra le posizioni centrali e quindi comincio a fare le mie considerazioni. Tra i vari spostamenti per confrontare tutti gli atleti l’uno con l’altro, io vengo mantenuto sempre abbastanza centrale! Primi 4? Primi 6? Diciamo che me la gioco suciramente ad armi pari vista la categoria giusta per la mia stazza.

Ore 16:30 p.m.

Inizia la seconda parte della gara. Si ripete tutto da capo quindi una mano di vernice, riscaldamento pre palco e poi via di nuovo. Nel pomeriggio ho sfoggiato la mia vera essenza, ho dimostrato quanto valgo. Sono entrato sul palco di una competizione mondiale di natural bodybuilding con un tutù lilla, ebbene si! A presto pubblicherò il video della mia routine. Dopo la presentazione dello speaker entro eseguendo dei passi di danza classica e il pubblico è in delirio! Applausi e fischi…. forse avrei dovuto continuare a ballare perchè dopo questo intro comico ho tolto il tutù e ho cominciato la routine seria e il pubblico ha perso un po’ di entusiasmo. In ogni caso ho fatto il mio al meglio. Non avrei potuto fare di più né sul palco né durante l’anno preparandomi. Con questa soddisfazione già in tasca attendo il momento della finalissima. I primi 5 atleti battaglieranno per contendersi il podio e dall’andamento della gara mattutina io son lì che fremo e spero.

Ore 19:30 p.m.

Siamo tutti radunati dietro al palco e ci dicono di prepararci per l’eventuale ingresso. I primi 5 atleti sentiranno nominare il proprio numero di gara…. io attendo, attendo, attendo fino all’ultimo ma niente! Non sono nella top 5 quindi niente finalissima per Davidi Arituse (provo a imitare scrivendo come venivo chiamato lì in America)! Delusione?? SI! Non prendiamoci in giro… la gara è sempre contro me stesso però rosico un pochino soprattutto perchè mi ero illuso!

 Ore 20:30 p.m.

Si torna in camera stanchi e affamati! La cena prevede pasta integrale condita con pomodoro, olive e tonno e come dessert dello yogurt greco magro con uno sciroppo senza zucchero e senza grassi al gusto di cioccolato comprato lì il loco. SLURP.

DOMENICA

Inizia la vacanza californiana. Ci lasciamo alle spalle la gara e ci godiamo un paese meraviglioso tra spiaggie, sole, caldo primaverile, palestre da sogno, gente eccentrica, palestrati, biondone tettone e scenari da telefilm!

 Il reportage finisce qui. Al rientro a Venezia abbiamo riabbracciato con gioia la nostra nebbia e il freddo di Novembre. E il giorno successivo al viaggio una bella sveglia alle 5:30 a.m. per venire ad aprire la palestra per voi! Ci riposeremo quando saremo morti! Preparazione 2017 già iniziata!!! Ciao a tutti ci vediamo al BE Aktive 🙂

 PS. giorni dopo ho scoperto di essere arrivato ottavo e ho rosicato ancora di più visto che, ok non sono tra i primi 5 ma probabilmente sarò sesto….. si si dai……… e invece… ZACH!!! Mai adagiarsi sugli allori!