Rubrica “GetFitGetAktive”: Scuse, ne abbiamo !?

Eccoci, ancora una volta mercoledì è arrivato e in allegato l’articolo settimanale firmato be aktive! Anche questa volta un argomento assolutamente delicato e di sicuro interesse per tutti, ma proprio tutti tutti! Purtroppo anche sta volta non indorerò la pillola, anzi. Si attinge sempre all’esperienza di noi istruttori in sala pesi. Partiamo da una frase: “un vincente trova sempre una soluzione, un perdente trova una scusa”.

CXdI-D6WAAA9e1y

Frase motivazionale o demotivazionale a seconda dei casi. Ed è proprio questo il punto focale del discorso che stiamo per andare a sviscerare. Durante il vostro allenamento spesso mi raccontate di come non riuscite a caricare come al solito perchè avete mangiato poco in giornata, perché non avete dormito molto la notte prima, perchè siete stati influenzati di recente, perchè avete un periodo stressante, perchè non siete concentrati, perchè fa troppo caldo, perchè fa troppo freddo, perchè c’è nebbia e quindi essendo metereopatici siete svogliati, perchè c’è il sole e quindi avreste voglia di uscire al posto di stare chiusi in palestra, perchè avete un periodo in cui non avete proprio voglia di allenarvi, perchè i Pooh nonostante l’età continuano a cantare, perchè anche quest’anno sotto natale hanno fatto “una poltrona per due” in tv, perchè l’effetto serra aumenta sempre di più, perchè……. bè direi che mi posso fermare con l’elenco (ma potrei andare avanti senza il bisogno di inventare o scherzare)! Di sicuro nessuno sta dicendo che tutti questi motivi non siano validi, solo penso che se anche aveste una vita perfetta da tutti i punti di vista trovereste comunque dei motivi più che validi per giustificarvi! Perchè? Potreste scegliere un argomento a caso correlato al fitness per farmi venire in mente innumerevoli motivazioni annesse e connesse gentilmente proposte da voi negli anni 🙂 Riprendiamo per esempio l’articolo sul dimagrimento! Parlando di perdita di peso efficace le giustificazioni piovono a secchiate, si va infatti dal “ho la struttura ossea pesante” fino al “ho un metabolismo lentissimo” per poi passare alle frasi più fantasiose ed artistiche come “ mi basta solamente annusare un piatto di pasta per ingrassare” e via dicendo. Senza considerare la variabilità genetica, fisiologica e metabolica più o meno favorevole che ci contraddistingue e ci caratterizza, abbiamo già messo le mani avanti e senza volerlo abbiamo posto dei limiti mentali che poi si riperquoteranno su quello che fisicamente potremmo effettivamente ottenere!

Another-motivational-fitness-quote

La mente ragazzi ha un potere sul corpo che voi non potete neanche immaginare! E la stessa cosa si può dire per l’aumento della massa muscolare per quanto riguarda i maschietti. In questo caso le scusanti se pur diverse sono copiose! Non ho una buona genetica, non riesco a mangiare tutto quello che dovrei per fare massa, quello è grosso ma chissà le porcherie che ha preso per diventare così, ecc. Queste persone probabilmente crescerebbero di più se al posto di guardare gli altri commentandoli si allenassero di più, diciamo che se almeno la metà dell’impegno necessario a trovare tutte queste scuse venisse usata in allenamento molto probabilmente i risultati sarebbero migliori. Passiamo poi a coloro che indipendentemente dall’obiettivo posticipano (tema peraltro già affrontato nell’articolo inerente alle feste), in questo caso ci ritroviamo con frasi come “da domani mi metto a dieta” o “appena finite le feste mi metto in riga” o ancora “quando avrò dei ritmi di lavoro migliori mi allenerò di più”! La mia risposta in questo caso, come già detto, è che non avete bisogno di aspettare domani per fare quello che potete fare oggi, soprattutto se un domani sperate di ottenere risultati! Chi ama viaggiare viaggia per il piacere di viaggiare non per arrivare alla destinazione! E in palestra succede la stessa cosa o meglio dovrebbe succedere. Allenatevi, iniziate il vostro personalissimo percorso di miglioramento indipendentemente dai vostri impegni, se poi la routine lavorativa/familiare/quotidiana vi consentirà di aumentare il ritmo fatelo ma avrete comunque già avviato il processo e preso il ritmo.

download

Io mi alleno per il piacere di farlo e non perchè voglio gareggiare ai mondiali! Nel mio caso la vera gara è contro me stesso ed è una sfida quotidiana, il giorno che questo aspetto cambierà sarà probabilmente il giorno in cui deciderò di smettere di gareggiare! Ma torniamo a noi. Per tornare ai vari tipi di giustificazioni abbiamo coloro che a priori bloccano qualsiasi tipo di progressione ancora prima di aver tentato o pensato di tentare, i peggiori dal mio punto di vista, coloro che sparando frasi tipo “non raggiungerò mai tale obiettivo” o “non riuscirò mai a fare quell’esercizio” o ancora “non riuscirò mai a scendere sotto quel tempo”. Non mancano poi i classici senza tempo come “alla tua età saltavo i fossi per lungo” (che per inciso mi sento dire anche da persone che hanno solamente 3 o 4 anni più di me), o “fino all’anno scorso caricavo almeno 400kg in più su tutti gli esercizi” e ancora “ormai ho 30 anni, a 25 si che bruciavo un sacco”. Ricapitolando c’è sempre un buon motivo per non fare quello che dovreste fare per ottenere quello che vorreste ottenere. La giustificazione è sempre dietro l’angolo, anzi, è proprio lì davanti a voi e vi si propone come un diavoletto sulla spalla. Il fatto è che c’è sempre una scusa validissima per non mettersi in gioco! Io dico BASTA! Sono stanco di sentire scuse! Dove voi vedete limiti io vedo possibilità (e probabilmente questo è il motivo principale per cui io, rispetto a una persona nella media, riesco a ottenere risultati migliori!). E queste possibilità non le vedo solo per me ma anche e soprattutto per voi! Quando state per cominciare il vostro allenamento non pensate a quello che c’è di storto che potrebbe compromettere la vostra sessione, pensate invece agli elementi forti che avete a disposizione per far girare le cose per il verso giusto e valorizzateli! Se un allenamento è andato male o non siete riusciti a fare quello che vi eravate prefissati non abbattetevi ne cercate di trovare scusanti, analizzate invece in maniera fredda quello che potreste migliorare in un’eventuale sessione successiva. Trovate sempre il lato positivo della situazione. Un atteggiamento positivo e propositivo crea un percorso vincente.

gym-motivation-pics

Se vi aiuta potete pensare al fatto che il corpo umano riesce a raggiungere livelli stratosferici. Si pensi al record di velocità dei 100m, Usain Bolt li completa in 9,58, surreale, il che significa una media di 37,578Km/h, e lui è fatto di carne e ossa come noi comuni mortali! O per fare altri esempi il record mondiale di stacco da terra è di poco superiore a 460kg, un essere umano che prende da terra un peso di tale entità per sollevarlo così come se cosse una bottiglia da 2L di acqua. Ora tenendo conto che non siete atleti olimpionici ne tantomeno degli strongman, potete potenzialmente raggiungere lo stesso livello, almeno in teoria. Avete quindi un margine di miglioramento assolutamente ampio. Ispiratevi guardando i grandi atleti o semplicemente le persone che vi stanno accanto che riescono a vincere il lato oscuro della propria routine quotidiana. Fissate quindi degli obiettivi a breve e a lungo termine, degli obiettivi realistici ma ambiziosi, cominciate il vostro percorso, e godetevi il risultato che progressivamente vi sorprenderà. Io stesso fino a 5 anni fa non avrei mai pensato di riuscire a raggiungere il livello che ora padroneggio. E tra 5 anni probabilmente farò lo stesso identico pensiero ripensando a questi giorni. Ancora una volta siamo in conclusione e come sempre spero di avervi dato spunti validi su cui riflettere e lavorare.

Motivational-Fitness-Pictures-4

Con questi articoli e in generale con quello che faccio, l’idea non è tanto quella di darvi motivazione o ispirazione per i vostri allenamenti, voglio semplicemente inviare un messaggio, e il messaggio è che quello che vi prefissate e che riuscite a visualizzare nella mente poi sarete in grado di realizzarlo con costanza e impegno. Parlando per slogan potrei dirvi “impossible is nothing” che fa tanto figo, e se anche sembra una frase fatta ma di quelle improbabili io ci credo davvero!!! Ci crediamo insieme??? Fatemi sapere, io sono sempre a disposizione 🙂 GetFit Stay Aktive !

Davide Artusi e Be Aktive

adv_35